VERMIGLIO - work in progress
il 190.38 Special Tir Series di Alberto Vermiglio  

 

 

 
 Genova, novembre 2008.
 

Alberto di Genova e' un fervente appasionato di autovetture Alfa Romeo ( solo di epoca ante Fiat pero' ), che acquista e colleziona. Di professione autotrasportatore, e' riuscito nel suo intento di acquistare nel frattempo un 190.38 Special, suo compagno da un paio di anni di incubi notturni. Dopo aver visto qualche esemplare nel nord Italia, tra i quali anche un tarocco, su segnalazione di un utente del forum ha rintracciato un esemplare originale, fermo su un piazzale, in provincia di Napoli. Impossibilitato a recarsi di persona nel napoletano per visionare il suo probabile acquisto, ha deciso di dare una somma di denaro per fermare il camion e nel contempo fa visionare il camion da un amico esperto meccanico che ha l'occasione di passare da quelle parti. A dicembre 2008 Alberto ha pagato il mezzo e lo ha portato a casa, facendolo caricare su un carrellone: un bel regalo di natale non c'e' che dire. E' fermo sul piazzale della azienda proprietaria da diverso tempo, forse qualche anno, ed e' in attesa di essere demoilito, previa vendita di motore e trasmissone, che sono ancora in ottimo stato. Ecco come si trovava al momento del ritrovamento, nel novembre del 2008:

L'11 dicembre 2008 Alberto organizza il rientro del mezzo a Genova:

il camion viene subito messo al riparo:

Qui il video del primo avviamento quando il mezzo e' arrivato a Genova:

Qui invece vediamo i meccanici, amici di Alberto, lavorare sul motore: vengono cambiati i paraolii alla pompa di iniezione poi viene rimontato il tutto:

 

Un primo lavoro di controllo, passate le feste natalizie, a Genova, permette di confermare quello che era stata la prima impressione dell'amico di Alberto: il mezzo presenta una meccanica pulita ed in ordine, mentre la cabina, complice la sosta prolungata sul piazzale, all'aperto, si presenta in condizione disastrose: tolto lo spoiler superiore, si ha l'ulteriore conferma: in corrispondenza delle grondine e' marcita completamente.

Gli interni tra l'altro sono stati rifoderati ( come suggeriva una moda napoletana molto in voga nel tempo ) e non presentano piu' nulla di originale. Occorre quindi trovare una cabina nuova, o rigenerata, per sostituire la vecchia Bastano non piu' di un paio di telefonate ed ecco che Alberto riesce a trovare, gia' a gennaio 2009, con un po' di fortuna, una cabina di un 190.38 usata ma ancora in buono stato e soprtatutto ad un prezzo ragionevole. Una volta portata a casa, inizia il lavoro di sbudellamento della vecchia, togliendo tutti gli accessori e tutte le parti recuperabili ancora in buono stato e che poi saranno successivamente applicati su quella nuova. Per qualche settimana, per permettere di portare a termine il lavoro di ripristino di motore e meccanica, viene lasciato completamente "nudo" a telaio, terminati i quali viene installata la nuova cabina.

Ecco anche qua un bel video:

 

Ad oggi, ottobre 2009, il mezzo di Alberto ha gia' effettuato tutti i controlli meccanici e le prime prove su strada hanno gia' confermato l'ottima meccanica del camion.

 

Prossimi interventi riguarderanno il telaio, che sara' riverniciato, e la cabina, che oltre ad essere colorata nel classico rosso aragosta, dovra' ricevere tutti gli accessori dello Special (provenienti dalla vecchia cabina) assieme ai caratteristici interni, che gia' da ora Alberto sta preparando, ispirandosi alle brochure originali in suo possesso.

Aprile 2010:

lo Special di Alberto in viaggio verso l'officina per completare alcuni lavori di meccanica:

a breve inizieranno i lavori di carrozzeria sulla cabina.

segue...

 

 

l